Vai al contenuto

Poesia in codice

 
POESIA IN CODICE
 
 
”Sul filo delle mie radici”
 
olio su tela foglia d’oro pasta acrilica radici
di R. Ruffini
 
 
 
Sito di divulgazione culturale dove poesia e arti visive viaggiano in simbiosi.

Arti visive dove una forma può rappresentare solo un pretesto e dove può convivere tutto-dall’astratto all’onirico -come la poetica che ogni esecutore può intendere in termini non strettamente formali, ma personali.

*So che non esiste un’arte moderna, ma un’arte che è sempre la stessa perenne.
*Del resto gli artisti nuovi creano da soli e per se stessi..
*Fate in modo di vedere ,se ne siete capaci, dentro l’opera d’arte
*Io dipingo la luce che emana da tutti i corpi
*L’arte non può avere un fine utilitario

Egon Schiele

Un grazie agli artisti e poeti che hanno dato la disponibilità alle loro opere e scritti.

” Immagini e contenuti di questo sito sono di proprietà di chi li ha prodotti.”

©

 

 
 
Annunci

Fine dell’arte contemporanea o fine dell’onestà intellettuale?

Oggi ho rivisto un video di Pif sull’arte contemporanea che avevo postato tempo fa e, fra risate e altrettante verità amare, ho pensato di riproporlo.
Il video è lungo, ma vale la pena di essere visto 🙂

Va bene tutto, anche che proclamino la fine dell’arte contemporanea, ma non accetto la mancanza di onestà intellettuale. Mi sorge il dubbio che forse critici, galleristi, fondazioni ecc..che detengono lo scettro ‘dell’alta cultura’ e che hanno fatto esporre certi artisti in contesti definiti ‘culturalmente alti’ (sempre fra virgolette) abbiano anche loro una certa responsabilità, considerando che non c’è mai stato un dissenso prima … ed ora tutti a fondo… 

Qual è la motivazione? Forse nessuno se la sente più di comperare un canotto gonfiato con il fiato di uno strumento di un musicista a 40 mila euro?

Poi ci si domanda come mai non esistano più movimenti.

Ben venga la gente che opera silenziosa fuori dai movimenti o da condizionamenti , poiché chi gestisce ‘ l’ alta cultura’ ha anche lui i propri cedimenti verso il ‘basso’. E il video lo dimostra.

Potrebbe essere  la storia futura a rivalutare o riscoprire la minoranza silenziosa.

Francamente se fossi un artista come Bill Viola, o altri come lui che fanno arte con veicoli espressivi contemporanei senza dimenticare mai la memoria storica di chi li ha preceduti e con grande professionalità, mi incavolerei di brutto ad essere accostato ad ‘artisti’ contemporanei di tutt’altro genere.

Ben venga la mancanza di cultura, nel senso di non conoscenza, se serve a far riscoprire l’onestà intellettuale e il piacere della ‘scoperta’ della conoscenza per strade ancora vergini e non contaminate da altro che poco ha a che fare con il piacere della cultura.

Non esiste un’arte migliore di un’altra perché antica o perché contemporanea. Esiste l’opera d’arte in quanto tale in qualsiasi epoca sia stata creata e non basata sul preconcetto, sul gusto personale o peggio… perché strumentalizzata da altro.

Forse si dovrebbe discutere sull’onestà intellettuale di come viene gestito il tutto.

Antonin Artaud

2720563929-001-antonin-artaud-theredlist

Antonin Artaud 

Una delle ragioni dell’asfissiante atmosfera in cui viviamo senza possibilita’ di scampo o di difesa – e di cui tutti siamo corresponsabili – persino i piu’ rivoluzionari fra noi – e’ il rispetto per cio’ che e’ scritto, formulato, o dipinto, percio’ che ha assunto una forma quasi che ogni forma espressiva non fosse ormai esaurita e non fosse arrivata al punto in cui e’ indispensabile che le cose saltino in aria per poter cominciare da capo.

E’ bene che talune nostre eccessive comodita’ scompaiano, che certe forme siano dimenticate: allora la cultura fuori dello spazio e del tempo, racchiusa nella nostra capacita’ emotiva riapparira’ con accresciuto vigore. Tutte le nostre idee sulla vita devono essere riesaminate, in un’ epoca in cui niente aderisce piu’ alla vita. E’ questa penosa scissione a provocare la vendetta delle cose: la poesia che non e’ piu’ in noi e che non riusciamo piu’ a ritrovare nelle cose, torna a scaturire d’ un tratto dalla parte sbagliata. Mai in precedenza si erano visti tanti delitti, la cui gratuita bizzarria, puo’ essere spiegata soltanto con la nostra impotenza a possedere la vita.

Ma anche se a gran voce invochiamo la magia, abbiamo paura, in fondo, di una vita che si svolga davvero sotto il suo segno.

Antonin Artaud

Pablo Picasso-‘Impara le regole come un esperto, così potrai romperle come un artista’

pablo-picasso-science-and-charity-

Scienza e carità -1897 –

Pablo Picasso

pablo-picasso-the-dream-477x640

Il sogno -1932-

‘Impara le regole come un esperto, così potrai romperle come un artista’

Pablo Picasso

 

‘Un tuffo nell’universo’ + poesia di Alda Merini

005 Un tuffo-nell'universo

Un tuffo nell’universo

olio su tela -rame e altro

di 

Rossana Ruffini

“https://www.youtube.com/embed/74MiuF-4NnQ”

Ho bisogno di silenzio

poesia di

ALDA MERINI

Auguri!

 

Senza-titolo-31322234387risveglio

Risveglio

di

Studio Azzurro

https://youtu.be/e3Ac3subHpk

 

Un augurio di prosperità anche per l’arte e la cultura!

Banksy

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Banksy

Ermanno Olmi + riflessioni personali

E’ parecchio che non posto più nulla, vuoi per stanchezza, vuoi perché ti sembra che alla  fine il web triti e consumi tutto con la velocità della luce senza alcuna considerazione anche verso grandi anime come quella di Ermanno Olmi che probabilmente è già stato dimenticato….

Oltre ad essere stato un grande regista è stato un grande poeta nel ricercare il senso della natura e della semplicità,  inseguendo la propria spiritualità e libertà di pensiero svincolando il tutto da  forzature , imposizioni o tendenze. 

Una ricerca continua della verità in completa autonomia.

 

.

 

La politica è riconoscibile, per sua natura deve esserlo. Ma un artista non può stare da una parte o da un’altra.

Ermanno Olmi

http://www.youtube.com/watch?v=q9AOj-I5J1I

Tratto da “L’albero degli Zoccoli” di Ermanno Olmi

http://www.youtube.com/watch?v=0PTyzHZaqZA

Ermanno Olmi – Terra Madre -Un Uomo Senza Desideri

 

Benoit Courti fotografia+poesia A. Giulini

Leggi tutto…

‘Sospesa fra cielo e terra’ + poesia sull’arte di A. Giulini

Sospesa tra cielo e terra (2)

” Sospesa fra cielo e terra”

olio su tela – foglia d’oro e altro

di

R. Ruffini

.

 

Arte 

Arte impalpabile, forse,
come un ricordo lontano,
che racchiude in sé
un plasma primigenio:
trasformazione continua
di quintessenze. Arte che non
verrà mai distrutta
né dalle armi micidiali
dei politicanti corrotti
né dall’indifferenza di
genti acerebre. Arte come
masserizie degli antichi carri
di popoli in movimento,
arte come bivacco di luce
nella foresta dei tuoi avi.
Arte come dire amore:
anche una squillo per
l’ispettore Klute?
Arte giudizio finale
quando squilleranno le trombe
noi suoneremo le nostre
campane… altrimenti (e
comunque) pochi si
salveranno dallo scempio
attuale, dal macello imminente.
.
poesia di A. Giulini

 

‘Anima Persa’

7) Anima persa2

‘ANIMA PERSA’

tecnica mista

di

R. Ruffini

G.Gaber -Non insegnate ai bambini

http://www.youtube.com/watch?v=VOt4mRL-GHw 

.

Di solito non amo postare opere con commenti personali perché penso che un’opera dovrebbe interagire da sola con il fruitore,  secondo le necessità dello stesso che potrebbero non essere simili a quelle di chi ha operato.

In questo caso però un paio di parole le devo dire. Ho dipinto questa opera anni fa con un malessere quasi fisico, oltre che psicologico, per l’argomento trattato. E c’è voluto un po’ per riprendermi. La violenza fisica e psicologica sui bambini e verso chi è più debole e che non ha alcun strumento per potersi difendere mi ha sempre angosciata in maniera profonda. Depredarli dei loro sogni, della loro anima, degli affetti oltre alle violenze fisiche subite non si può esprimere con qualche parola. Si spera solo che non accada mai più!

Confidavo in un mondo che avesse almeno un poco di rispetto verso i più deboli, dato che la parola umanità sembrerebbe oramai in disuso, ma dopo questa ultima strage di bambini inermi davvero non ho più parole….

.