Skip to content

Castello Estense 2004- Dylan Thomas

novembre 28, 2012

 

Castello Estense 2004

La notte che cade in eterno è una stella e un paese

N o t i a l l a l e g i o n e d e i d o r m i e n t i

La cui lingua io suono a martello

Per piangere la sua diluviante

Luce per mare e per terra

E noi siamo giunti

A conoscere tutti

I l u o g h i

L e v i e

I m e a n d r i

G l i a n d i t i

I quartieri e le tombe

Della caduta senza fine.

O r a i l c o m u n e l a z z a r o

Dei dormienti che tracciano mappe

Prega di non svegliarsi e non risorgere mai

Perché il paese della morte ha l’ampiezza del cuore

poesia disegnata di

Dylan Thomas

poesie-testo a fronte

Einaudi Tascabili

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: