Skip to content

Alberto Burri

maggio 20, 2014
ALBERTO BURRI
.

DICHIARAZIONE DI ALBERTO BURRI

 NEW YORK 1955

 

Le parole non mi sono d’aiuto quando provo a parlare della mia pittura. Questa è un’irriducibile presenza che rifiuta di essere tradotta in qualsiasi altra forma di espressione. E’ una presenza allo stesso tempo imminente e attiva. Questa è quanto essa significa: esistere per significare ed esistere per dipingere. La mia pittura è una realtà che è parte di me stesso, una realtà che non posso rivelare a parole. Sarebbe più facile per me dire ciò che non è necessario dipingere, ciò che non riguarda la pittura, ciò che io escludo dal mio lavoro talvolta con violenza deliberata, talvolta con soddisfazione. Fossi anche un maestro di un’esatta e meno logorata terminologia, fossi anche un critico meravigliosamente vigile e illuminato, io non potrei comunque stabilire verbalmente uno stretto legame con la mia pittura; le mie parole sarebbero note marginali alla verità racchiusa nella tela. Per anni i quadri sono stati la mia guida, e il mio lavoro è soltanto il mezzo per stimolarne l’impulso. Posso solo dire questo: la pittura per me è una libertà raggiunta, costantemente consolidata, difesa con attenzione così da trarne la forza per dipingere di più.     –     –

Annunci

From → altro, arte, poesia, scritti

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: