Skip to content

Sulla censura di- Portrait of Ms Ruby May, Standing- di Leena McCall….siamo sicuri che sia solo censura?

luglio 12, 2014

 

Di certo mi disturba più tutto il resto con annessi e connessi….e certe notizie non le reggo proprio.

Personalmente d’impatto questo quadro che circola sul web come opera scandalosa, non mi suscita nulla né in senso provocatorio né in senso pittorico, mi fa solo ridere per le incongruenze che racchiude.

Mi farebbe lo stesso effetto se al posto della donna ci fosse un uomo con la pipa in bocca e il pisello in bella mostra. Due oggetti solo da consumare con grande indifferenza, nel senso sia di chi subisce ( in questo caso l’uomo oggetto) ma anche da parte della donna stessa che nonostante il cipiglio aggressivo e maschile rimane sempre una brutta immagine di una donna che scimmiotta il maschio più stupido e deleterio che ci sia in circolazione .

Prova ne è che il dipinto è stato selezionato, a quanto leggo, dalla Society for Womens Artists e questo sta a dimostrare quanto di più contradditorio ci possa essere.

.

http://www.ilgiornale.it/news/cultura/nellera-dellerorismo-patinato-londra-censura-nudo-dartista-1036077.html

.

Non dovrebbero esistere categorie di donne , uomini, gay artisti, ma solo Artisti in quanto tali senza nessuna specifica di sesso che trovo discriminante.

Non so se l’immagine che ho trovato in rete è quella della galleria dove è stata esposta l’opera, ma mi hanno colpito i quadri a lato dell’opera incriminata. Paesaggi figurativi

Sono più propensa a pensare che la censura sia stata determinata perché i collezionisti abituali di quella galleria hanno gusti di quel genere, e si è mai visto una galleria che si fa scappare dei collezionisti abituali esponendo un’opera che non è per niente immorale, ma non rientra nei loro gusti. Voi avete mai visto una galleria che pubblicizza video arte o installazioni esporre opere figurative o viceversa?

Via non raccontiamoci delle storie 🙂

Il collezionista è quello da coccolare, non l’artista.

Detto questo non tifo neppure per l’artista in questione. Diventa molto difficile ai giorni nostri distinguere la vera provocazione dalla squallida furbizia. Quei cazzettini disposti con grande disinvoltura fra una natura morta e l’altra  mi hanno fatto riflettere. Ovviamente è solo una mia sensazione personale che può anche non essere condivisa  e potrei anche sbagliarmi.

.

http://leenamccall.com/portfolio1/portraits/

http://leenamccall.com/portfolio1/erotic-still-life-paintings/

.

 

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: