Skip to content

Il Profondo Sé

gennaio 20, 2016

'Il profondo sé'

IL PROFONDO SE’

olio su tela + sabbia ed eff. luminescenti

di R. Ruffini

 Ora osservo soprattutto i movimenti corporei dei monti, delle acque, degli alberi,dei fiori. Tutto mi richiama alla memoria i movimenti analoghi del corpo umano, i moti analoghi di gioia e di sofferenza delle piante. La sola pittura non mi basta ; so che con i colori è possibile creare qualità intrinseche.

Si può presentire intimamente, nel profondo del cuore, un albero autunnale in piena estate ; io vorrei dipingere questa malinconia

– 

*Tratto da lettere di Egon Schiele*

– 

Ad Arthur Roessler

Eterno fanciullo, seguii sempre il passo di quanti erano agitati dalle passioni e dicevo di non voler essere in loro ; parlavo e non parlavo e tendevo attento l’orecchio per il desiderio di udirli e di vederli fino in fondo, il più fondo possibile.

Eterno fanciullo sacrificai ad altri, a coloro che mi compassionavano, a coloro che erano lontani o che non mi vedevano ardere di un desiderio bruciante. Portavo doni, mandavo incontro a loro gli occhi e l’aria tremolante colma di luccichii, spargevo davanti a loro sentieri valicabili e…non parlavo.

Ben presto alcuni compresero la mimica di chi li guardava nell’intimo e allora non chiesero più nulla.

 EGON SCHIELE

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: