Vai al contenuto

‘Andros c’è’ ed ora parla lui…

marzo 17, 2019

andros-bellezza-di-plastica1

 

Plastic beauty – Bellezza di plastica

Collage by Andros
Garbage on wood panel – 48″x80″ – 2010
Rifiuti su tavola – 120×200 – 2010

Questa sua opera l’avevo vista dal vero nelle Marche e vi assicuro che era di grande impatto visivo oltre al messaggio che aveva voluto dare. Eseguita tutta con contenitori di cibo. 

Ora faccio parlare lui e vale la pena  seguirlo. Uno spaccato di vita vera e non ingigantita. Lui era proprio così. 

Prima puntata – Parole al vento dalla mia torre d’avorio

Questo è il resoconto a puntate di quattro anni della mia vita, e della vita di uno spazio espositivo da me aperto a Milano. Benché semiserio, ci sono ben poche cose finte o esagerate, anzi, più spesso ne ho alleggerito la portata. Le prime puntate sono già state inserite in altri siti in passato, le ultime invece no.

.

Tratto da :

https://www.androsophy.net/prima-puntata-parole-al-vento-dalla-mia-torre-davorio-2/

.

In poco più di quattro anni nello Sciorùm si sono avvicendati pittori, scultori, performer, fotografi, italiani e stranieri, e poi scrittori e poeti, per non parlare dei visitatori delle inaugurazioni e quelli dei festivi e dei feriali, dei passanti e degli autoctoni…
Un impressionante campionario di fauna umana.
Che impagabile lezione di vita; ci avrei messo almeno venti anni a capire quello che ho capito in una ventina di mesi.

 

3 commenti
  1. Bellissima quest’opera, l’ho vista solo in foto e ricordo il periodo in cui Andros la realizzò e pubblicò. Agli inizi della nostra amicizia e dello scambio di idee, ricordo che lessi praticamente tutto della sua avventura allo Sciorùm. Lui si fa leggere volentieri, descrive gli eventi con profondità ed ironia, vi si legge anche una giustificata amarezza.

  2. Ti assicuro che quest’opera dal vero era molto più bella. Non si riusciva a capire come avesse potuto rendere così reale un viso con delle scatolette- La foto qui è molto ravvicinata, ma da un giusto punto di osservazione non si capiva neppure che fossero scatolette. Ho visto dal vero anche la sua opera ‘Funerali dell’arte’ e mi rimane difficile credere che ne abbia fatte delle altre. Ricordo che una signora nel trovarsi davanti quest’opera per poco si è sentita male. Era talmente realistica di primo impatto che l’aveva presa quasi per vera.

    Quando parla di quest’opera e della reazione dei condomini dove aveva aperto lo sciorum non sapevo se ridere o piangere (ma ho scelto di ridere immaginandomi la scena)

    Aveva un’ironia e una capacità di osservazione di quello che lo circondava che era infallibile. Il suo testamento per me sono solo i suoi scritti e le sue opere.
    Grazie della visita 🙂

    questo è un piccolo stralcio tratto da.

    https://www.androsophy.net/seconda-puntata-inaugurazione-ad-arte-2/

    Particolare effetto fece “I funerali dell’arte”, un cadavere realistico sprofondato nel suo talamo, con tanto di riviste d’arte in luogo dei fiori.
    L’unico contento fu il tizio al quale avevo detto che quella sarebbe stata una camera ardente; poté dire a tutti: “Visto che avevo ragione? Cosa vi avevo detto?”.
    Dopo l’inaugurazione, ci fu quasi un mese di maretta: nella strada non si parlava d’altro.

  3. Prego 🙂
    Beh, è normale che più ci si allontana e più nella nostra retina i vari pezzi, e i colori, si fondono a formare un’immagine omogenea. Anche l’angolazione può giocare il suo ruolo. Ho sperimentato in pittura l’effetto con un quadro formato da quadratini, tipo pixel, solo che invece che sul pc si trovano sulla tela dipinti ad acrilico.
    Anch’io immagino le facce di quella gente nel sentire le sue risposte e vedere la vetrina del locale. Mi dispiacque quando si vide costretto a chiuderlo, ma pensai che ognuno ha la sua strada da percorrere e il diritto di migliorare come può e come crede la propria vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: